Menu secondario

.,

Diritto al'Ambiente

Luci ed ombre sul decreto ministeriale si semplificazione del SISTRI 11-03-2014

diritto all'ambiente

Luci ed ombre del nuovo schema di decreto ministeriale di semplificazione del SISTRI

A cura della Dott.ssa Valentina Vattani

delitti ambientali e decriminalizzazione occulta 03-03-2014

diritto all'ambiente

E’ in corso una sconcertante decriminalizzazione silente e strisciante di tutto il pacchetto dei reati/contravvenzione attualmente vigenti in materia ambientale

DIETRO L’INTRODUZIONE DEI NUOVI DELITTI AMBIENTALI (MOLTO SCENOGRAFICI, MA SCARSAMENTE APPLICABILI E DI POCO EFFETTO PRATICO) SI NASCONDE L’AZZERAMENTO DI FATTO DI TUTTI GLI ILLECITI AMBIENTALI OGGI ESISTENTI…

Il mondo capovolto: sarà il Pubblico Ministero a comunicare i reati agli organi di vigilanza e questi ultimi estingueranno gli illeciti penali!

A cura del Dott. Maurizio Santoloci

modifiche al delitto di combustione illecita di rifiuti 19-02-2014

diritto all'ambiente

Convertito in legge il decreto-legge che introduce l’art. 256/bis del D.Lgs n. 152/06

Parzialmente modificato in sede di conversione in legge il nuovo delitto di combustione illecita di rifiuti.

Immodificato il carattere poco coraggioso del nuovo delitto.

A cura del Dott. Maurizio Santoloci

Trasporto rifiuti pericolosi senza formulario è sempre reato 12-02-2014

diritto all'ambiente

La Corte di Cassazione penale conferma la linea interpretativa sostenuta da “Diritto all’ambiente”

Trasporto di rifiuti pericolosi senza formulario o con formulario inesatto: era e resta sempre sanzione penale.

Non è mai esistito il presunto “vuoto normativo”…

A cura del Dott. Maurizio Santoloci e della Dott. ssa Valentina Vattani

Il nuovo delitto di combustione illecita di rifiuti 03-02-2014

diritto all'ambiente

Dopo che – finalmente – il martirio della “terra dei fuochi” è diventato fatto di interesse collettivo, e dopo che per anni ed anni  erano palesemente evidenti le bruciature dei rifiiuti in quella zona con continue e diffuse colonne di fumo nero verso il cielo, e dopo che per anni ed anni la popolazione locale aveva (inutilmente) denunciato il fenomeno, è stato varato un delitto specifico per chi brucia rifiuti.

Equivoco interpretativo sui roghi dei rifiuti 04-12-2013

diritto all'ambiente

Di seguito un articolo di Diritto all'Ambiente che affronta un PERICOLOSO EQUIVOCO derivante da errata interpretazione della notizia del varo del nuovo decreto legge sulla bruciatura dei rifiuti. Infatti alcuni titoli di stampa stanno creando l'idea che SOLO DA OGGI bruciare rifiuti diventa reato mentre in realtà DA SEMPRE bruciare rifiuti è stato reato. Il decreto-legge in via di emanazione aggrava solo ALCUNE IPOTESI SPECIFICHE di bruciature di rifiuti (creando per tali ipotesi un nuovo delitto che si aggiunge al reato contravvenzione comunque da sempre esistente e che fino ad oggi è stato vigente e che continuerà ad essere applicato alle ipotesi non previste dallo stesso decreto-legge). Molti operatori di PG stanno invece adesso avendo il dubbio che fino ad oggi bruciare rifiuti non era reato.

Rifiuti tossici seppelliti in Campania, Schiavone e la scatola vuota del sistema penale ambientale 02-12-2013

diritto all'ambiente

Mentre da decenni siamo in attesa dei delitti ambientali, mai approvati…

Rifiuti tossici seppelliti in Campania, Schiavone e la scatola vuota del sistema penale ambientale

A cura del Dott. Maurizio Santoloci

Calamità (IN)naturali 24-11-2013

Diritto all'Ambiente - testata giornalistica

“Calamità (IN)naturali”:

l’Italia crolla sotto le acque ed il fango dopo il crollo delle regole sulla corretta disciplina del territorio

Editoriale a cura di Maurizio Santoloci 

Furto venatorio 24-11-2013

Diritto all'Ambiente - testata giornalistica

Smentiti coloro che sostengono che vigente l’attuale disciplina sull’attività venatoria non si può più applicare la giurisprudenza dei bracconieri come ladri…

BRACCONIERE UCCELLATORE ARRESTATO PER “FURTO VENATORIO”.

CONFERMATA LA TESI DELLA PERFETTA ATTUALE APPLICABILITA’ DELLA TEORIA DELLA CACCIA ABUSIVA COME REATO DI FURTO AI DANNI DEL PATRIMONIO INDISPONIBILE DELLO STATO.

Confermata la linea interpretativa sostenuta da “Diritto all’ambiente”

A cura del Dott. Maurizio Santoloci

Diritto all'Ambiente - corsi & formazione - Bari 15-11-2013

Diritto all'ambiente

SAPAF

Presentano una
per un seminario su temi attuali ed operativi
1. Mattina: “TERRE E ROCCE DA SCAVO (E MATERIALI DA DEMOLIZIONE) TRA PRASSI DI FATTO E REGOLE GIURIDICHE"
Un esame ragionato su un tema di rilevante importanza nel campo ambientale per superare interpretazioni distorte e rivalutare le esatte discipline di settore" 
Aggiornato con le novità introdotte in materia di terre e rocce da scavo dal decreto-legge 21 giugno 2013 n. 69 modificato a seguito della legge di conversione 9 agosto 2013 n. 98
2. Pomeriggio: “RIFIUTI AGRICOLI (solidi e liquidi) e forestali tra regole di base, disciplina di esclusione e prassi applicative di fatto

Pagine

Sviluppato da Maxsos